Omicidi e violenze tra familiari e il rombo drammatico

0
53

Nei numerosi casi di omicidi, suicidi e violenze maturati tra familiari sembrerebbe emergere, sempre più spesso, il ruolo significativo del cd “pubblico”. Con il termine “pubblico” si possono inserire le istituzioni, la politica e tutte le persone che “assistono” senza agire efficacemente.

Il famoso “triangolo drammatico” che prevedeva la figura della vittima, dal carnefice e del salvatore è stato trasformato in “rombo drammatico” è stata aggiunta appunto la figura del “pubblico”.

Il pubblico inteso come i media, la comunicazione e la politica che ricopre un ruolo attivo e deve essere coinvolto ed istruito.

È necessario lavorare sull’ “opinione pubblica” favorendo la rottura degli stereotipi che possono rafforzare le interazioni del triangolo drammatico. Il triangolo drammatico è diventato un rombo inserito in un cerchio ed evidenzia come il salvatore e l’autore possano interagire con il pubblico ed escludere la vittima.

I professionisti volontari dell’AI.P.C. dedicano molte risorse all’integrazione della letteratura e delle ricerche internazionali nel protocollo scientifico A.S.V.S applicato alla prevenzione e contrasto di ogni forma di violenza in genere.  In particolare, nell’ambito del 2° ciclo di aggiornamento professionale sulla violenza dedicato ad un gruppo di operatori della Questura di Roma, nell’incontro del 3 novembre 2022 i professionisti volontari dell’A.I.P.C. hanno approfondito tale tematica, chi fosse interessato può cliccare sul link: https://www.formazionecontinuaviolenza.it/2022/11/07/sintesi-del-secondo-incontro-corso-di-aggiornamento-sulla-violenza-con-la-questura-di-roma/

Sportello dedicato a tutte le persone che hanno assistito, subito o agito qualsiasi forma di violenza.

Numero di cellulare 3924401930 attivo dal lunedì alla domenica dalle ore 12:00 alle ore 16:00; Messaggi WhatsApp 3924401930 attivo dal lunedì alla domenica dalle ore 12:00 alle ore 16:00; E-mail: aipcitalia@gmail.com

AIPC Editore © 2023. Riproduzione Riservata